Struttura Protetta: “La Residenza dei Saggi”

“La Residenza dei Saggi”: un nome per tale struttura non del tutto casuale.

La scelta del termine Residenza è perché la stessa esula dalle comuni strutture di accoglienza per anziani. E’ all’avanguardia a livello di concezione strutturale in senso stretto, con ampie camere (per un totale di 56 posti letto) dotate di tutti i comfort: arredi funzionali, televisori, telefoni collegati al centralino e ampi bagni. Gli spazi comuni, dall’area mensa al salone ricreativo, si sviluppano su ampie superfici corredate di poltrone, salottini, maxi schermi, edicola, un angolo di collegamento Skype, e wi-fi disponibile a tutti, per dare all’anziano la sensazione di un luogo di alta villeggiatura piuttosto che di una casa di riposo. All’interno anche una palestra attrezzata per le attività motorie.

All’esterno della Residenza, un giardino con un angolo dedicato all’orto da far curare agli ospiti, naturalmente se desiderosi di farlo. Ma la novità più importante riguarda il “Percorso Alzheimer”. Trattasi di un percorso sensoriale circoscritto in un’area verde concepita per fornire serenità e stimoli terapeutici, con l’intento di riportare la persona affetta dalla malattia di Alzheimer nel tempo e nello spazio e nel proprio vissuto.

Da non sottovalutare neanche la tipologia delle prestazioni avallate dalla presenza di un consulente medico, di una dietista, di uno psicologo e personale qualificato, tra cui, infermieri, fisioterapisti e personale socio sanitario, oltre a figure professionali specifiche come musico-terapeuti, terapisti occupazionali e logopedisti.

Fiore all’occhiello è l’attenta cura a livello sanitario dell’ospite. La presenza del personale sanitario garantisce un’assistenza anche per gli ospiti affetti da particolari patologie che necessitano di cure medico-infermieristiche costanti. Non a caso, ad ogni ricovero, viene compilata una cartella clinica, seguita da approfondimenti ad hoc per ogni singolo ospite, che viene monitorato, curato ed assistito giornalmente in base al suo quadro clinico. A tal proposito sono presenti in struttura: un elettrocardiografo, un defibrillatore, una macchina per elettroterapia, sollevatori, lava-padelle, sterilizzatori, e tutto ciò che è necessario affinché il lavoro possa essere eseguito in maniera puntuale e congrua.

Un accento in più è stato posto sull’animazione. Ogni giorno si pongono in essere attività per sviluppare le potenzialità residue di ogni singolo ospite.

Oltre al ricovero H24, la “Residenza dei Saggi” offre l’accoglienza diurna per chi ha bisogni diversi e non vuole pernottare. Tale servizio è rivolto non solo ad anziani ma anche a malati di Alzheimer e Parkinson. In questo caso si potranno condividere tutte le attività diurne degli ospiti fissi, ed eventualmente usufruire anche del servizio mensa. Se richiesto, il servizio di trasporto da casa per la struttura e viceversa è a disposizione degli ospiti giornalieri.

La Residenza dei Saggi offre ai propri ospiti ed anche ad utenti esterni diversi servizi innovativi:

  1. Prevenzione del Melanoma;
  2. Fisioterapia;
  3. Logopedia;
  4. Musicoterapia;
  5. Terapia Occupazionale;
  6. Prevenzione dei Disturbi del Sonno;
  7. Stomaterapia.

“La Residenza Dei Saggi”

Loc. Selvotta, S.S. 85 Monteroduni (IS)
Tel./Fax.: 0865.493036

Responsabile: +39 346 7377300

Sito web: www.laresidenzadeisaggi.it

Email: residenzadeisaggi@coopcss.it

Seguici anche su:

facebooklogo2