Professionalità e passione
da sempre al tuo servizio

Una rete di servizi...
Una rete di persone

Assistenza domiciliare a carattere sanitario e sociale con prestazioni infermieristiche e riabilitative di qualità.

Attenzione, cura e competenza presso la nostra struttura residenziale.

Terapie non farmacologiche ed accoglienza diurna con servizi  all’avanguardia unici in regione Molise.

I Soci Fondatori

Nonostante viviamo in un contesto di crisi che non accenna a passare, nonostante siano anni difficili, la C.S.S. taglia il traguardo dei 22 anni di attività, la nostra attività…quella nella quale abbiamo sempre creduto e continueremo a farlo grazie all’aiuto di tutti i nostri soci. 

Abbiamo deciso di condividere con i cittadini, gli utenti dei servizi, e gli Enti presenti sul nostro territorio quanto di buono siamo capaci di fare attraverso una campagna di comunicazione mirata a raggiungere tutti: oggi, più che mai, non possiamo fare a meno di comunicare!

Abbiamo avuto il coraggio di reinvestire in nostre attività e di creare nuovi posti di lavoro…

Per questi motivi, e per molti altri ancora, guardiamo avanti, fiduciosi nel futuro, orgogliosi ti quanto in questi anni siamo riusciti a fare…

Quindi andiamo avanti…tutti insieme!

Quintiliano Chiacchiari e Liberato Volpe

Premessa del presente corso è la convinzione, supportata scientificamente, che per promuovere interventi efficaci in campo educativo e riabilitativo occorra un approccio multidisciplinare integrato, fondato su tutte quelle discipline che si configurano come “terapie complementari” e che sono altrimenti conosciute come artiterapie, nell’ accezione ampia di musicoterapiadanzamovimentoterapiaarte grafico-plastica e teatroterapia.

Le artiterapie sono modalità operative con una solida base scientifica. Modalità, appunto, incentrate sull’utilizzo della mediazione artistica (sia essa il disegno, il colore, il movimento o l’improvvisazione musicale) per programmare e gestire concretamente interventi, di tipo educativo o riabilitativo, all’interno di contesti a rischio di marginalità o patologia e con soggetti disabili o normodotati, prescindendo da età, sesso ed estrazione culturale.

A seconda del tipo di mediatore artistico impiegato, le Artiterapie si suddividono in:

  • Musicoterapia (che utilizza l’ascolto programmato o l’improvvisazione musicale estemporanea),
  • Danzamovimentoterapia (che utilizza la danza e più in generale il movimento spontaneo e creativo),
  • Teatroterapia (che utilizza il corpo in tutte le sue espressioni mimico-gestuali e motorie e le sue potenzialità e possibilità interpretative per costruire esperienze di drammatizzazione (drammaterapeuta) e di interazione umoristico-creative (comicoterapeuta o clown dottore)
  • Arte plastico-figurativa (che utilizza il disegno, il colore e la creta o più in genere materiali plastici adatti alla manipolazione espressiva e creativa).Le Artiterapie sono, quindi, nel loro complesso discipline che riescono in eguale misura ed indipendentemente dalla loro specificità (se Musicoterapia o Danzamovimentoterapia, o Teatroterapia o Arte plastico-figurativa) ad attivare un canale di espressione, comunicazione e condivisione tra i protagonisti dell’intervento educativo o riabilitativo, in quanto creano uno spazio totipotenziale, (una sorta di area transazionale secondo l’accezione di Winnicott), dove poter proiettare le energie affettive del proprio vissuto esperienziale e dover poter attualizzare la distanza tra mondo interno e mondo esterno delle realtà oggettuali.

Le nostre reti di collaborazioni